Unibo MagazineUnibo Magazine
Home In Ateneo Studio e ricerca tra Alma Mater e Israele, da EDEN ai prossimi progetti

Studio e ricerca tra Alma Mater e Israele, da EDEN ai prossimi progetti

Si è chiuso con un meeting finale a Tel Aviv il progetto Erasmus Mundus che ha permesso decine di mobilità tra cinque atenei israeliani e l'Università di Bologna. Un risultato che sottolinea i forti rapporti tra l'Alma Mater e il sistema universitario di Israele


Studenti e docenti di cinque diversi atenei israeliani in visita all'Università di Bologna per studiare e svolgere attività di ricerca
. E studenti e post doc dell'Alma Mater accolti nelle università di Israele per un periodo di studio. È il risultato del progetto Erasmus Mundus Azione 2 EDEN, che si è chiuso poche settimane fa con un meeting finale a Tel Aviv, a cui era presente anche Unibo.

Avviato nel 2012, il progetto EDEN ha coinvolto nove università dell'Unione Europea e cinque atenei israeliani con l'obiettivo di promuovere la cooperazione istituzionale nel campo dell’educazione superiore attraverso la mobilità fra studenti, dottorati, post-doc e staff. Grazie a EDEN, l'Alma Mater ha accolto ventitré studenti e docenti in arrivo da tutti e cinque gli atenei israeliani coinvolti, mentre sei studenti e post-doc Unibo hanno potuto svolgere un periodo di studio in Israele.

Un risultato che sottolinea i forti rapporti tra l'Università di Bologna e il sistema universitario israeliano. Attualmente, infatti, l'Alma Mater ha all'attivo diversi accordi di scambio con le principali università del paese, tra cui un accordo quadro con la University of Haifa e un accordo per la mobilità di studenti di dottorato con la Tel Aviv University. Inoltre, sono al momento una trentina le collaborazioni con atenei israeliani per attività di ricerca universitaria che spaziano dall'ambiente alla medicina, dall'edilizia ai trasporti, dalle nuove tecnologie all'industria agroalimentare.

E l'interesse per la cooperazione con le università di Israele continua anche con il nuovo programma Erasmus+ KA1 International Credit Mobility, una proposta che prevede la collaborazione tra l'Alma Mater e due università israeliane (l’Università di Haifa e l'Istituto Tecnologico di Israele), mentre già dallo scorso anno l’Interdisciplinary Center Herzliya è stato inserito all’interno del bando Overseas di Ateneo.