Unibo MagazineUnibo Magazine
Home Incontri e iniziative La Ricerca Unibo va in scena con tre serate di suoni, immagini, parole

La Ricerca Unibo va in scena con tre serate di suoni, immagini, parole

Sul palco del LabOratorio di San Filippo Neri, le conferenze dell’Alma Mater in forma di spettacolo per coinvolgere il pubblico sull’evoluzione della storia della terra, il destino dei mari e le città antiche scomparse

Parte giovedì 16 marzo, alle 21, il ciclo “La ricerca in scena” che coinvolge i ricercatori dell’Università di Bologna, chiamati dalla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna con Mismaonda, per portare sul palco del LabOratorio di San Filippo Neri la narrazione del loro percorso di scoperta, in tre appuntamenti che li vedranno protagonisti. Un’iniziativa che rientra nell’ambito delle attività in preparazione della Notte dei Ricercatori 2017 (29 Settembre) e che ha l’obiettivo di portare a un pubblico vasto e variegato la Ricerca dell’Università.

In forma di originali e divertenti spettacoli verranno presentate alcune affascinanti e significative ricerche dell’Ateneo. Tre serate di suoni, immagini e parole per emozionare e coinvolgere nell’evoluzione della storia della terra raccontata attraverso i colori (giovedì 16 marzo - ore 21), nel destino dei nostri mari con un’immersione virtuale nel cratere vulcanico sottomarino di Panarea (giovedì 18 maggio - ore 21), passando attraverso la ricostruzione suggestiva di città antiche scomparse che gli archeologi sottraggono all’oblio (giovedì 11 maggio - ore 21).


Saranno viaggi che trattano di insoliti scenari e ambienti, raffinate strumentazioni e piccole ed enormi sfide tanto più coinvolgenti in quanto frutto del lavoro di ricercatori che intorno a noi e per tutti noi cercano di capire e di farci capire. Viaggi che raccontano la ricerca che fa ipotesi, cerca prove, dimostra teorie e ne indica di nuove, grazie all’impegno di quanti per mestiere indagano il mondo delle cose e delle idee.

La ricerca in scena

dal 16 Marzo al 18 Maggio 2017

Oratorio di San Filippo Neri (Via Manzoni, 5 - Bologna)

Cosa precede la scoperta di un sito archeologico, di una nuova molecola o di un sistema di segni alfabetici? Come si arriva alla scoperta scientifica? Lo spiegano i ricercatori dell’Università di Bologna, attraverso una narrazione che con l’ausilio di luci, video, contributi sonori, filmati e azioni sceniche, ci guida dentro i meandri del loro percorso di studio

Allegati