Unibo MagazineUnibo Magazine
Home In Ateneo Ecco BOOK, la piattaforma dei corsi online dell'Alma Mater

Ecco BOOK, la piattaforma dei corsi online dell'Alma Mater

Nasce da una collaborazione tra l’Alma Mater e il Politecnico di Milano. Già disponibili sei corsi, cinque dedicati allo sviluppo delle soft skills e uno per l’insegnamento della lingua e della cultura italiana. La partecipazione è aperta a tutti e gratuita


È online da oggi, ad accesso libero per tutti, BOOK – UniBo Open Knowledge
, la nuova piattaforma dell’Alma Mater ideata per ospitare MOOCs, ovvero corsi aperti e disponibili in rete, pensati per la formazione a distanza. I corsi disponibili sono già sei, di cui cinque dedicati allo sviluppo delle soft skills e uno per l’insegnamento della lingua e della cultura italiana. La registrazione e l’iscrizione ai corsi è aperta a tutti e gratuita, e permette di ottenere un certificato di frequenza a fine percorso.

La nascita di BOOK è il frutto di un accordo tra l’Università di Bologna e il Politecnico di Milano siglato a fine 2016, che ha permesso di condividere la piattaforma e i contenuti sviluppati presso il METID – Politecnico di Milano, arricchendoli con nuovi materiali realizzati dai due Atenei. Obiettivo di BOOK è esplorare l’utilizzo delle nuove tecnologie per migliorare i processi di insegnamento e l’esperienza di apprendimento degli studenti, raggiungendo così anche un vasto bacino di utenti.

La piattaforma ospiterà cinque corsi – già disponibili anche su POK (Polimi Open Knowledge) del Politecnico di Milano – dedicati allo sviluppo di soft skills tra cui la gestione dei conflitti, la gestione del cambiamento e l’organizzazione del lavoro all'interno di team multidisciplinari. Alcuni di questi corsi sono implementati sia in lingua italiana che inglese. L’iscrizione ai corsi potrà essere effettuata da subito; la prima edizione prenderà il via lunedì 8 maggio.

Oltre ai cinque corsi incentrati sulle soft skills, sarà poi disponibile un MOOC di italiano, i cui contenuti trasformati e rivisti derivano dal progetto Europeo e-LOCAL (Electronically Learning Other Cultures and Languages). Il corso guiderà l’utente alla scoperta della lingua e della cultura italiana. Anche in questo caso, ci si può iscrivere da subito al corso: l’avvio della prima edizione è prevista per il prossimo 15 maggio.