Unibo MagazineUnibo Magazine
Home Incontri e iniziative Torna IT.A.CÀ, il primo e unico festival italiano del turismo responsabile

Torna IT.A.CÀ, il primo e unico festival italiano del turismo responsabile

Nell'anno internazionale del Turismo Sostenibile, l'Università di Bologna collabora e partecipa alla 9° edizione dell'iniziativa dedicata a Migranti e Viaggiatori

Torna a Bologna, dal 19 al 28 maggio, IT.A.CÀ Migranti e Viaggiatori, il Festival diretto e ideato dal professore dell’Alma Mater, Pierluigi Musarò, e che rientra nell'ambito delle iniziative di UniboSostenibile. Prima di approdare in Veneto, Piemonte e Trentino, il Festival parte dalla città felsinea che, nell’anno internazionale del Turismo Sostenibile per lo sviluppo, dichiarato dall’Onu, sarà la protagonista assoluta di questa 9ª edizione che verrà inaugurata, il 19 maggio alle 9.30, nella Sala Stabat Mater - Biblioteca Archiginnasio. Ad aprire il Festival sarà, infatti, il convegno internazionale sulle Strategie innovative per uno sviluppo sostenibile dei territori, alla presenza del Sindaco Virginio Merola, del Prorettore Vicario dell'Università di Bologna Mirko Degli Esposti e di altre autorità istituzionali ed esperti del settore, moderati da Pierluigi Musarò, direttore del Festival IT.A.CÀ e docente universitario.

Tanti gli appuntamenti in programma, in varie sedi della città e con esponenti di spicco: dibattiti, conferenze, esposizioni, incontri, momenti musicali e mostre sul tema della sostenibilità del turismo, migrazioni, home-sharing, integrazione sociale, diritti della cittadinanza, eco-sostenibilità, accessibilità delle infrastrutture e mobilità. tanti argomenti per parlare di un nuovo modo di viaggiare,di un turismo non di massa, né invasivo e distruttivo, ma rispettoso delle realtà maggiormente precarie con uno sviluppo del territorio e di chi lo abita.

Dieci giorni di workshop, presentazioni di libri, proiezioni di film, spettacoli, laboratori per grandi e piccini, itinerari turistici a piedi, in treno e in bicicletta, trekking, geo esplorazioni e degustazioni di prodotti tipici, momenti di confronto. Tra i convegni in programma, quello organizzato dall'Università di Bologna, mercoledì 24 maggio, alle 19, presso la Velostazione Dynamo, per parlare di “Bologna destinazione turistica sostenibile” a cura dell’Università di Bologna, con il dott. Roberto Battistini di Mobility manager dell'Alma Mater e Simona Larghetti di Velostazione Dynamo Bologna. Con l’ultima riforma dei sindaci della città Metropolitana è nata la “Destinazione Turistica Bologna Metropolitana”. Come si muoveranno i turisti, in costante aumento, all’interno del territorio bolognese? Un Roundtable sulla mobilità di media percorrenza curata dall’Università di Bologna, per analizzare lo stato della rete di trasporto collettivo e individuale, i servizi e le infrastrutture per la mobilità ciclabile e capire quali strategie per rendere la destinazione sempre più attraente e diminuire l’impatto sul territorio dello sviluppo turistico. Intereverranno Federico Rupi (Università di Bologna), Giancarlo Sgubbi (Comune Bologna), Marco De Angelis (Università di Bologna), Irene Priolo (Assessore alla mobilità del Comune di Bologna).


Il 2017 è anche l’anno che vede la nascita, a Bologna, della Destinazione Turistica Metropolitana e, con essa, l’inizio di un nuovo cammino volto a esplorare il paesaggio urbano dall’appennino alla pianura e a valorizzarlo come patrimonio di natura, cultura ed esperienze uniche. Per questo ne ha arricchito la programmazione, dal 19 al 28 maggio, con moltissimi itinerari gratuiti a piedi e a pedali, dentro e fuori porta: Caccia al tesoro digitale stabile nel tempo fra le meraviglie della Val di Zena, escursioni notturne per Casalecchio di Reno, San Luca e Bologna, camminate nel Parco Regionale dei Gessi Bolognesi e Calanchi dell’Abbadessa, passeggiate nella storia, giri in mountain bike a Sasso Marconi, visite guidate nei Grandi Giardini Italiani dell’imolese e molto altro da scoprire.

Tutti gli eventi IT.A.CÀ Migranti e Viaggiatori sono a ingresso libero.