Unibo Magazine Unibo Magazine

Zambest, oltre 2.100 persone hanno partecipato alla rassegna

Gli anni '70 protagonisti degli eventi organizzati dall'Università di Bologna e un grande pubblico in tutte le serate nei Cortili di Palazzo Poggi. Si è chiusa la seconda edizione della rassegna estiva dell'Alma Mater

Oltre 2.100 persone hanno partecipato alle serate del cartellone di appuntamenti dell’Alma Mater, che è parte integrante di Best, il programma di eventi estivi promosso dal Comune di Bologna. La rassegna universitaria, quest’anno alla sua seconda edizione, ha avuto come tema centrale la valorizzazione della cultura nata negli anni '70.

Le serate di grande coinvolgimento hanno visto come protagonisti studiosi e attori che hanno riproposto letture dalle opere di Gianni Celati, Enrico Palandri, Goffredo Parise, Natalia Ginzburg. Uno dei momenti fondamentali è stato l'incontro con Christian Boltanski che ha illustrato al pubblico la sua concezione dell'arte. Grande affluenza si è avuta nelle serate del Cortile del Pozzo con la lettura emozionante di testi, in particolare grazie alla presenza di Simone Francia, Lino Guanciale, Marinella Manicardi, Elena Bucci.

“I cortili di Palazzo Poggi hanno rivelato anche quest’estate la potenzialità scenografica e coinvolgente con cui attraggono il pubblico - dichiara Marco Antonio Bazzocchi, delegato per le iniziative culturali dell’Alma Mater. - Il programma di Zambest ha così contribuito all'operazione che vuole riportare la via Zamboni a essere un luogo di intrattenimento e di cultura. In Ateneo siamo molto soddisfatti”.

 

Autore: Viviana Sarti