Unibo MagazineUnibo Magazine
Home In Ateneo Magna Charta Universitatum: il XXIX anniversario in Ungheria

Magna Charta Universitatum: il XXIX anniversario in Ungheria

"I valori dell'Università oggi: prospettive e sfide dell'Europa centrale" il tema della conferenza internazionale che si è svolta a Pecs, per celebrare il ventinovesimo anniversario del documento che contiene i valori e principi fondamentali delle università di tutto il mondo

Si è svolta lo scorso 30 agosto, a Pecs, in Ungheria, la cerimonia per il XXIX anniversario della Magna Charta Universitatum. Al centro dell'evento i valori dell'Università e una conferenza dal titolo "University values for today: Central European perspectives and challenges", un filone di lavoro che l'Osservatorio sta portando avanti in diverse parti del mondo.

I valori fondamentali della Magna Charta Universitatum, come l'autonomia e la libertà accademica, guidano le università già da molti anni e, in seguito alla globalizzazione, all'internazionalizzazione e al contributo di diversi stakeholder in ambito accademico, sono state avviate anche alcune attività per la revisione della Magna Charta Universitatum. Nel corso della conferenza sono stati affrontati, quindi, vari aspetti sul modo in cui i valori fondamentali e gli altri valori istituzionali vengano messi in pratica nelle università, sia all'interno che in relazione alle sfide e alle complessità sociali.


Il Rettore Francesco Ubertini, che ha partecipato alla cerimonia insieme alla Prorettrice alle Relazioni Internazionali Alessandra Scagliarini, ha sottolineato l'importanza di un tema legato ai valori universitari che rappresentano il punto di partenza per ogni università nel mondo. "Sono passati quasi 30 anni dalla firma della Magna Charta Universitatum, avvenuta nel 1988 a Bologna,- ha sottolineato il Rettore Francesco Ubertini - e oggi sono oltre 800 le università che condividono e sostengono gli stessi valori accademici, come l'indipendenza della ricerca, il valore dell'insegnamento e la condanna di tutte le forme di intolleranza. Grazie alla Magna Charta Universitatum le università possono abbattere qualsiasi frontiera geografica e politica e affermare la necessità vitale di integrare culture e conoscenze diverse".

Si tratta, quindi di un viaggio globale volto ad aprire un dialogo sui valori dell'università, coinvolgendo il maggior numero di stakeholder possibile per il progresso delle università e l'interscambio di idee per mezzo del dialogo. Il dialogo è, infatti, di vitale importanza per approfondire la comprensione del mondo e per identificare le soluzioni adeguate alle sfide più urgenti della società.