Unibo Magazine Unibo Magazine

Mapathon@UniBo: l'evento di mappatura partecipata

Un'iniziativa di Crowdmapping presso la Scuola di Ingegneria e Architettura dell'Alma Mater per realizzare, a partire da immagini satellitari ad alta risoluzione, una mappatura di base per aree del mondo che ne sono sprovviste. Un dato essenziale per supportare progetti umanitari o operazioni di emergenza a seguito di disastri

Anche quest’anno, si svolgerà Mapathon, l'evento di mappatura partecipata (Crowdmapping), in programma martedì 14 novembre, alle 11:00, nell'Aula Magna della Scuola di Ingegneria e Architettura, Viale Risorgimento 2, Bologna. Un'iniziativa che nasce nell’ambito della “Open Street Map Geography Awareness Week” per realizzare, grazie al contributo di volontari che operano via Internet, una mappatura di base per aree del mondo che ne sono sprovviste, a partire da immagini satellitari ad alta risoluzione. Un dato oggi essenziale per supportare progetti umanitari o operazioni di emergenza a seguito di disastri.

Durante l’evento verrà, inoltre, introdotto il progetto OpenStreetMap (OSM), una mappa libera del mondo intero costantemente creata ed editata da milioni di volontari, e mostrato ai partecipanti come muovere i primi passi nel contribuirvi.

L’attività viene svolta all’interno del corso di “Applied Geomatics”, aperta a chiunque sia interessato, studenti e non, e senza la necessità di alcuna esperienza pregressa. Per partecipare attivamente all’iniziativa è necessario portare il proprio laptop (un mouse esterno è vivamente consigliato).

L’evento (in lingua inglese) è coordinato dal Prof. Gabriele Bitelli, con la collaborazione di Emanuele Mandanici, Francesca Franci e Alessandro Lambertini, dell’area di Geomatica del Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali (DICAM).