Unibo Magazine Unibo Magazine
Home In Ateneo Unibo premiata dall'Uganda per il suo impegno nello sviluppo sostenibile

Unibo premiata dall'Uganda per il suo impegno nello sviluppo sostenibile

All'Alma Mater è stato riconosciuto il Global Sustainable Development Award 2017 da parte dell'organizzazione Chartered International Leadership Institution per iniziativa di Public Opinions con sede in Africa

Il Team Leader di Public Opinions, Luzindana Adam Buyinza, in visita all'Alma Mater per consegnare il The 2017 Global Sustainable Development Award, un riconoscimento che premia l'impegno dell'Università di Bologna nello sviluppo sostenibile.

Durante l'incontro il Rettore ha presentato il Report on U.N. Sustainable Development Goals, lo strumento di cui l'Ateneo si è dotato, a partire dal 2016, per monitorare gli impatti che l’attività istituzionale dell’Alma Mater produce per il raggiungimento dello sviluppo sostenibile per il raggiungimento dei 17 obiettivi dell’ONU.

Luzindana Adam Buyinza ha invece esposto al Rettore  le finalità di Public Opinions International, un'organizzazione con sede in Uganda guidata da giovani ugandesi che ha come mission lavorare per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite. Tra gli strumenti per raggiungere questo scopo ci sono sessioni di formazione e sessioni di orientamento sul campo, dedicati agli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, attività che mirano a sviluppare la competitività personale e a supportare a livello mondiale la diffusione di informazioni sull’Africa e sugli obiettivi ONU. Public Opinions è impegnata in attività di formazione sul campo, nell’organizzazione di sessioni di mentoring e di sensibilizzazione dell’opinione pubblica attraverso la sua iniziativa dal titolo "Progetto di sensibilizzazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile dell'Est".

Infine sono state esplorate varie possibilità di condivisione e collaborazione tra l'Ateneo e l'Uganda, e l'intento di organizzare eventi e progetti formativi e di scambio con gli studenti dell'Africa.