Unibo Magazine Unibo Magazine
Home Incontri e iniziative AlmaEngage: un viaggio intorno al mondo con la cooperazione Unibo

AlmaEngage: un viaggio intorno al mondo con la cooperazione Unibo

Una mostra a Palazzo Poggi racconta, con immagini e parole, le azioni, le attività e le iniziative che docenti, studenti, dottorandi e ricercatori dell’Alma Mater portano avanti nei quattro angoli del pianeta per dare sostegno alle popolazioni più deboli


Agricoltura idroponica in Perù e orti urbani a Gaza. Discariche a basso impatto ambientale in Togo e gestione dei rifiuti nei campi profughi Sahrawi, in Algeria
. E ancora, educazione inclusiva non sessista nelle scuole di El Salvador e promozione del patrimonio culturale in Iraq. Nuove politiche per l’integrazione dei migranti e accoglienza dei rifugiati e richiedenti asilo all’Alma Mater.

Non solo didattica, ricerca e divulgazione: l’Università di Bologna è anche cooperazione allo sviluppo. Da anni, docenti, studenti, dottorandi e ricercatori sono impegnati su tutti i fronti, nei quattro angoli del pianeta, con decine di progetti pensati per dare sostegno alle popolazioni più deboli. Uno sforzo vasto e importante che oggi l’Alma Mater celebra con “AlmaEngage - Dal mondo per il mondo”: una mostra fotografica allestita a Palazzo Poggi dal 29 settembre al 13 ottobre.

"Le università hanno un ruolo chiave nel creare innovazione e nel trasferire alla società nuove conoscenze, capacità e competenze sempre più necessarie per affrontare le sfide globali", spiega Alessandra Scagliarini, prorettrice alle relazioni internazionali dell'Alma Mater. "Servono soluzioni e strategie innovative capaci di connettere crescita economica e sostenibilità. Per questo è importante sostenere e promuovere le azioni che nascono all'interno dell’Università e che coinvolgono tematiche di utilità sociale: prodotti, servizi, modelli in grado di portare beneficio alle comunità, in una dimensione sia locale che internazionale".

Sono 23 i progetti, le attività e le iniziative che animano l’esposizione, raccontati con immagini e parole. Un viaggio che spazia dalla Mauritania al Brasile, dal Congo alla Palestina, dal Myanmar alla Tanzania, abbracciando discipline diverse, dall'agraria all'ingegneria, dalla veterinaria all'archeologia.

Una rassegna di storie da scoprire, sempre coinvolgenti, spesso sorprendenti. Come quella del villaggio di Al Jalameh, nel governatorato di Jenin, in Palestina, dove è stato avviato un sistema di raccolta differenziata a cui partecipano famiglie, scuole, esercizi commerciali e aziende agricole. Oppure quella che ha visto nascere un prototipo di casa salubre, economica e di facile costruzione pensato per gli abitanti delle periferie di Kinshasa, capitale della Repubblica Democratica del Congo. O ancora quella della città di Trujillo, in Perù, che oggi ospita orti idroponici grazie ai quali è possibile offrire pasti migliori ai bambini nelle mense popolari.

E tanti sono anche i progetti legati alla formazione, scolastica, universitaria, professionale: per potenziare l’insegnamento negli atenei africani dei temi legati a bioenergia e agroalimentare, per assicurare agli studenti disabili in Cile, in Messico e in Argentina università inclusive e più opportunità di lavoro, per migliorare la qualità dell’istruzione in ambito archeologico e storico in Iraq, per fornire nozioni di interpretazione umanitaria a chi si trova ad accogliere i migranti e i profughi che arrivano sulle coste italiane.

Un tema, quello dei profughi e dei richiedenti asilo, su cui l’Alma Mater è impegnata anche con Unibo4Refugees, l’iniziativa grazie alla quale hanno potuto iscriversi e frequentare l’Università decine di studenti con permesso per asilo politico, asilo umanitario o attesa di asilo politico.

La mostra “AlmaEngage – Dal mondo per il mondo” resterà aperta a Palazzo Poggi, nell'atrio della Biblioteca Universitaria, dal 29 settembre al 13 ottobre. L’ingresso è gratuito.

AlmaEngage. Dal mondo per il mondo

dal 29 Settembre al 13 Ottobre 2017

Palazzo Poggi, Atrio Biblioteca Universitaria di Bologna (Via Zamboni, 33 - Bologna)

I progetti di cooperazione allo sviluppo dell’università di Bologna

Una mostra a Palazzo Poggi racconta, con immagini e parole, le azioni, le attività e le iniziative che docenti, studenti, dottorandi e ricercatori dell’Alma Mater portano avanti nei quattro angoli del pianeta per dare sostegno alle popolazioni più deboli