Unibo Magazine Unibo Magazine
Home In Ateneo Sostenibilità: Unibo rappresenta l'Italia al workshop internazionale di...

Sostenibilità: Unibo rappresenta l'Italia al workshop internazionale di GreenMetric

All'incontro, che si è tenuto in Indonesia, l'Alma Mater era presente nel suo ruolo di National Coordinator. Sono state presentate le azioni messe in campo per il risparmio energetico e una serie di proposte per migliorare e rendere più dettagliati i risultati del ranking che valuta le politiche adottate dagli atenei di tutto il mondo in tema di rispetto dell'ambiente.
Alberi e foglie

Le azioni che l'Alma Mater sta mettendo in campo per il risparmio energetico arrivano in Indonesia, in occasione del quarto workshop internazionale di GreenMetric, il ranking che valuta l'impegno e le politiche adottate dagli atenei di tutto il mondo in tema di rispetto dell'ambiente e sostenibilità.

All'evento, che si è tenuto nei giorni scorsi alla Universitas Diponegoro di Semarang, in Indonesia, l'Università di Bologna era presente come rappresentante degli atenei italiani in quanto National Coordinator di GreenMetric. Il prorettore vicario dell'Alma Mater, Mirko Degli Esposti, ha presentato le principali attività messe in campo dagli atenei italiani sul fronte della sostenibilità. Inoltre, ha avanzato una serie di proposte per migliorare e rendere più dettagliati i risultati del ranking GreenMetric, tenendo conto delle diverse specificità delle univeresità presenti in Italia e in Europa. Una serie di suggerimenti che sono arrivati grazie al lavoro della Rete delle università per lo sviluppo sostenibile, iniziativa avviata dalla CRUI nel 2015 che vede coinvolti 51 atenei.

Nell'ultima edizione del ranking GreenMetric, l'Alma Mater si è classificata al 29° posto sui 619 atenei partecipanti e al primo posto tra le 22 università italiane in classifica. Al workshop presso l'Universitas Diponegoro, il Prorettore Vicario ha inoltre presentato un paper che illustra le tante azioni messe in campo dall'Alma Mater per il risparmio energetico e mostra la stretta relazione tra il piano strategico 2016-2018 dell'Ateneo e gli obiettivi per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.