Unibo Magazine Unibo Magazine
Home In Ateneo Salute, sicurezza e sistemi del verde: il nuovo corso di dottorato nella sede...

Salute, sicurezza e sistemi del verde: il nuovo corso di dottorato nella sede di Imola dell’Alma Mater

Con un approccio concettuale e un’impostazione metodologica unici nel panorama nazionale, il nuovo percorso formerà ricercatori, decisori e policy maker capaci di integrare la pianificazione di progetti urbani sostenibili con la programmazione di attività per la promozione della salute e la qualità della vita


Nella sede di Imola dell’Università di Bologna nasce il corso di dottorato in Salute, sicurezza e sistemi del verde
: un nuovo percorso fortemente transdisciplinare pensato per formare professionisti capaci di integrare la pianificazione di progetti urbani sostenibili con la programmazione di attività per la promozione della salute e la qualità della vita.

Un dottorato che i Dipartimenti di Scienze biomediche e neuromotorie, di Scienze e tecnologie agro-alimentari, di Farmacia e biotecnologie, di Scienze mediche e chirurgiche e di Architettura, hanno progettato in piena coerenza con il Piano strategico di Ateneo e in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile dalle Nazioni Unite.

La Fondazione Cassa di Risparmio di Imola, principale sostenitore dell’Alma Mater nella sede di Imola, finanzia due delle quattro borse di dottorato triennali. Le altre due borse di studio sono invece finanziate dall’Alma Mater e dai dipartimenti di Scienze biomediche e neuromotorie, di Scienze e tecnologie agro-alimentari e di Farmacia e biotecnologie.

Con un approccio concettuale e un’impostazione metodologica unici nel panorama nazionale, il dottorato permette di mettere in collegamento ambiti di ricerca nelle loro diverse articolazioni, aggregando discipline e metodologie che spaziano dalle scienze mediche e sanitarie (prevenzione e promozione di salubrità e sicurezza nei luoghi dell'abitare, di lavoro, cura, ricreazione e socialità) a quelle agrarie (aspetti produttivi, progettuali e gestionali connessi ai sistemi del verde, urbani e territoriali), passando per le scienze botanico-farmaceutiche, la tossicologia ambientale e fino all’architettura.

Il dottorato ha una dimensione internazionale, assicurata da una serie di accordi con strutture di ricerca e università estere che consentiranno l'interscambio e l'inserimento dei giovani ricercatori nella comunità scientifica internazionale, anche grazie alla partecipazione a progetti di ricerca comuni, oltre che il rilascio del doppio titolo.

Inserendosi nella sede imolese di Unibo, il corso si propone di promuovere lo sviluppo e il radicamento di attività formative e di ricerca anche grazie all’utilizzo dei laboratori universitari presenti sul territorio: Bio-tossicologico, di Microscopia, di Microbiologia, Tecnologico Farmaceutico, Chimico Analitico del complesso ex Lolli e le serre didattico-sperimentali del plesso universitario imolese. Inoltre, altri laboratori potranno essere resi disponibili attraverso convenzioni con enti e organizzazioni del territorio che già collaborano attivamente con l’Alma Mater. Importanti istituzioni e aziende (ASL di Imola, Fondazione Montecatone Onlus, Centro Agricoltura Ambiente G. Nicoli, VTT Technical Research Centre of Finland Ltd) collaboreranno mettendo a disposizione le proprie infrastrutture, banche dati, know-how e personale.