Unibo MagazineUnibo Magazine
Home Agenda eventi 2006 Sigillo d’Ateneo a Rogelio Pfirter, il diplomatico che combatte le armi chimiche

Mostra per data

Sigillo d’Ateneo a Rogelio Pfirter, il diplomatico che combatte le armi chimiche

20 Settembre 2006

Accademia delle Scienze

L’Università di Bologna premia il Direttore dell’Organizzazione internazionale per la proibizione delle armi chimiche.

Il direttore generale dell’Organizzazione Internazionale per la Proibizione delle Armi Chimiche (OPCW) Rogelio Pfirter riceverà mercoledì 20 settembre alle ore 16,30, presso l’Accademia delle Scienze (Via Zamboni 31), sia il Sigillo d’Ateneo che la Medaglia d’Onore dell’Accademia di Scienze di Bologna per i suoi meriti nella lavoro di controllo delle armi chimiche. Il Direttore Generale ella OPCW, ambasciatore Rogelio Pfirter ha fatto firmare la Convenzione di Parigi a 178 Paesi ed attraverso i suoi numerosi Ispettori controlla la quasi totalità della Produzione Chimica mondiale, evidenziando i composti che potrebbero essere usati come armi chimiche o intermedi per la loro produzione. In questa maniera egli è riuscito a mettere sotto controllo tutte le armi chimiche prodotte nel Paesi firmatari ed a contribuire a prevenire a tutt’oggi il terrorismo chimico. L’Italia è membro permanente della Convenzione (178 sono gli Stati Membri) del Consiglio Esecutivo (60 sono gli Stati Membri ivi presenti) ed ha uno scienziato nel Consiglio Scientifico (25 sono i Membri del Consiglio). La cerimonia di consegna dell’onorificenza avverrà nell’ambito di una serie di manifestazioni (dal 19 al 22 Settembre) all’Accademia delle Scienze organizzate in collaborazione con l’Università di Bologna, il Ministero degli Affari Esteri, l’Organizzazione Internazionale per la Proibizione delle Armi Chimiche (OPCW) e l’Unione Internazionale della Chimica Pura e Applicata (IUPAC) sulla didattica con carattere etico per preparare gli operatori chimici ad applicare la Convenzione sul disarmo chimico e sui metodi operativi per prevenire il terrorismo chimico. Le manifestazioni prevedono una Sessione Straordinaria del Consiglio Scientifico della OPCW, che discuterà delle modifiche della Convenzione di Parigi tra cui l’introduzione di una Carta Universale dei Principi Etici della Chimica, predisposta dall’Italia, e un Seminario Internazionale che discuterà del Progetto IUPAC/OPCW che prevede una modifica dei Corsi di laurea in Chimica ed Ingegneria Chimica nel Mondo, partendo da insegnamenti sull’Etica della Chimica e sui metodi per riconoscere ed eliminare i prodotti chimici tossici a cominciare dalle armi chimiche.